Ripa di Meana Carlo

Nato a Pietrasanta il 15 agosto 1929 da famiglia nobile. La mamma, Fulvia Ripa di Meana, nella Roma occupata gestisce in casa propria una vera banca clandestina per sovvenzionare la resistenza, in particolare badogliana. I ragazzi Ripa distribuiscono "Italia Libera", il giornale del Partito d'Azione, in particolare Carlo e Vittorio, i maggiori. Dopo la guerra Carlo diventa redattore de L'Unità (1950-53), poi dirige a Praga la rivista comunista World Student News, fino al 1957, quando esce dal partito comunista e si iscrive al PSI. Giangiacomo Feltrinelli intanto lo chiama a Milano per l'apertura della sua prima libreria milanese; nel frattempo dirige la rivista Passato e Presente, nata attorno ad Antonio Giolitti. Nel 1970 è eletto consigliere regionale per il Partito socialista e negli anni successivi dirige la Biennale di Venezia. Negli anni '80 è deputato europeo per il partito socialista, dal quale esce nel 1992. Nello stesso anno è nominato Ministro dell'ambiente nel primo governo Amato, in seguito torna al Parlamento europeo eletto nelle liste dei Verdi fino al 1999. Dal 2000 al 2005 è consigliere regionale in Umbria, poi diventa presidente dell'associazione ambientalista Italia Nostra e dal 2008 passa a presiederne la sede romana.
Muore il 2 marzo 2018 a Roma.


Comments