Benvenuto‎ > ‎News‎ > ‎

Il 10 maggio a Milano "L'anima del Führer"

pubblicato 04 mag 2016, 06:51 da Fiorella Imprenti   [ aggiornato in data 04 mag 2016, 06:51 ]
L'ANPPIA, in collaborazione con FIAP, promuove a Milano la presentazione del nuovo libro di Dario Fertilio, il 10 maggio presso il Circolo di via de Amicis 17, alle ore 21. Fertilio, firma storica del "Corriere della Sera" e articolista su temi di cultura e politica per diverse testate italiane e internazionali. "L'anima del Führer - Il vescovo Hudal e la fuga dei nazisti in Sud America" (pubblicato dalla Marsilio)  racconta in forma di romanzo storico vicende reali e drammatiche. Sulle orme de "L'ultima notte dei fratelli Cervi", romanzo storico vincitore, fra molte polemiche, del Premio Acqui Storia, ne " L'anima del Führer" le ragioni della chiesa cattolica e quelle del nazionalsocialismo si incontrano a Roma, durante gli anni Trenta e  Quaranta, nella persona di un singolare vescovo austriaco: Alois Hudal. Fu lui, con la collaborazione del Vaticano, a organizzare le fughe in Sud America di numerosi gerarchi nazisti, compresi i più efferati criminali di guerra, ma anche di semplici combattenti tedeschi ricercati dagli Alleati. Attorno a questo singolare personaggio, anche a causa della sua delicata posizione, la storiografia ufficiale ha steso finora un velo d'ombra: ma le ragioni del suo agire emergono dagli scritti, ormai quasi introvabili. Perché monsignor Hudal coltivava un progetto visionario: cristianizzare il nazionalsocialismo, utilizzarlo come una barriera di fronte all'ateismo sovietico e salvare addirittura l'anima di Hitler. Il suo ritratto si intreccia con quello della città prussiana di Königsberg, appena conquistata dai sovietici. Sullo sfondo, gli interrogativi sul senso della misericordia, sui pericoli dell'autoinganno, sulle ragioni dell'amore e della verità.