Eventi 2013

 
 Titolo: 
Le politiche culturali a Milano dagli anni ‘70

 Data: 15 novembre 2013
 Luogo: Milano, Triennale. via Alemagna 6

 Descrizione: tavola rotonda. Partecipano. Filippo Del Corno, Assessore alla cultura del Comune di Milano - Fiorenzo Grassi, Direttore del Teatro Elfo Puccini - Anty Pansera, Fondazione Museo del Design - Paolo Pillitteri, già sindaco di Milano  -  Carlo Tognoli,già sindaco di Milano - coordina Mario Artali, vicepresidente Fondazione Aldo Aniasi. 
La tavola rotonda si inserisce nel contesto dell'esposizione "Contatto Arte-Città. Aniasi e la XV Triennale di Milano", realizzata da Fondazione Aldo Aniasi e da Triennale di Milano e in mostra presso la sala a piano terra di viale Alemagna dal 6 al 17 novembre 2013.

 


 

Intitolazione Parco Aniasi, 24 aprile 2013


   Titolo: 
   Il Parco di Trenno intitolato ad Aldo Aniasi
 
   Data: 24 aprile 2013
   Luogo: Milano
   Guarda il video
   Descrizione: Con la partecipazione di un folto pubblico di amici, simpatizzanti ed aderenti alle Associazioni della Resistenza, il 24 aprile si è svolta la cerimonia di scoprimento della targa che intitola il Parco di Trenno all’ex sindaco di Milano Aldo Aniasi, comandante partigiano conosciuto con il nome di battaglia Iso.La cerimonia è stata aperta dal Sindaco di Milano Giuliano Pisapia che, motivando la decisione della Giunta comunale da lui presieduta, ha ricordato come Aniasi nei suoi dieci anni alla guida del Comune di Milano ha dato ampio spazio all’espansione del verde pubblico attrezzato da mettere a disposizione della cittadinanza.
   
    Interventi: Leggi gli interventi del Sindaco Giuliano Pisapia, del Presidente Nazionale della FIAP             Mario Artali e del Presidente provinciale dell'ANPI Roberto Cenati.
 
 Titolo: 
Fatti e idee della resistenza. Un approccio di genere

 Data: 19 aprile 2013 - ore 21
 Luogo: Via De Amicis 17

 Descrizione: Presentazione del volume promosso da FIAP in collaborazione con Centro Lumina e curato da Roberta Cairoli. Si tratta di un manuale sulla storia dell'antifascismo e della resistenza realizzato con gli strumenti peculiari della storia di genere. 

La FIAP in collaborazione con CENTRO LUMINA presenta il volume didattico "Fatti e idee della resistenza: un approccio di genere” a cura di Roberta Cairoli (Biblion Edizioni, 2013)
Prolusione di Giorgio Galli; introduzione di Anna Bravo.
Ricostruire i fatti e la memoria dei soggetti che hanno manifestato il proprio dissenso al regime, in forme e tempi diversi, risponde all’esigenza di trasmettere alle nuove generazioni il patrimonio delle idee che hanno connotato la cultura politica antifascista e su cui si basano la nostra Repubblica e l’identità nazionale. Al progetto si è dedicato un folto gruppo di ricercatori e ricercatrici che si sono uniti, su sollecitazione della FIAP, Federazione Italiana Associazioni partigiane, con la collaborazione di Centro Lumina e con il contributo di Regione Lombardia, per dare vita a uno strumento didattico agile e innovativo, sia per la scelta dei contenuti sia per un approccio metodologico all’avanguardia, attraverso l’applicazione della categoria di genere.

La struttura dinamica, tra box tematici, cronologie e la riproposizione di fonti dell’epoca, colloca il volume in una zona ponte tra la ricerca e la didattica, tra l’approfondimento scientifico e la divulgazione.

Completano l’opera le schede didattiche, curate da Federica Artali, che offrono l’opportunità di verificare e assimilare i contenuti in modo coinvolgente, partecipativo e divertente.

Alla presentazione, dopo i saluti di Mario Artali, presidente nazionale della FIAP, sarà presente Giorgio Galli, politologo di fama nel panorama scientifico italiano, autore di alcune delle più importanti riflessioni sulle scienze politiche del Novecento. Seguiranno Roberta Fossati, con un approfondimento su Genere e Resistenza, Nicola Del Corno, che parlerà della rosselliana Inchiesta sui giovani milanesi, Federica Artali, con un focus su Trasmissione e didattica della storia e infine Giovanni Scirocco, con un contributo su Memoria e uso pubblico della storia. Saranno presenti la curatrice e gli autori del volume
L’incontro è aperto alla cittadinanza e si intende particolarmente rivolto agli insegnanti, alle associazioni culturali e multiculturali, a chi opera nel mondo giovanile, a chi si occupa o è interessato di genere e pari opportunità.