PROFUGHI


Terzo ciclo di incontri della 4 Winter Schools di storia per adulti promosse da F.I.A.P., Fondazione Aldo Aniasi, Istituto Lombardo di Storia Contemporanea, Istituto Nazionale Ferruccio Parri e ISEC. Ciclo di 4 incontri dedicati alla parola-chiave Profughi a cura di Silvia Salvatici. Docenti Matteo Villa, Silvia Salvatici, Stefano Gallo; ricerca a cura di Matteo Villa

La prima lezione di Stefano Gallo, storico che ha curato un numero della rivista Meridian sul tema profughi e accoglienza ha approfondito la storia del termine profughi e dei fenomeni culturali che le migrazioni sottendono. La sua lezione ha affrontato un excursus temporale sul tema dalla Rivoluzione francese alla prima guerra mondiale e si è poi concentrata su alcuni aspetti del tema “profughi” nell’Italia del secondo dopoguerra. Sottolineando le differenza tra le modalità di accoglienza delle società dell’Ancien Regime e quelle contemporanee.

La seconda lezione e la terza lezione, tenute da Matteo Villa, ricercatore dell’Ispi, hanno approfondito gli aspetti statistici e geo-politici dei fenomeni migratori. Le migrazioni contraddistinguono da sempre la storia dei popoli. Nell’epoca degli stati nazione, però, i flussi di persone che attraversano un confine sono inevitabilmente oggetto di attenzione e scontro politico, soprattutto quando ci appaiono incontrollati e di dimensioni rilevanti. È proprio quello che è successo negli ultimi anni in Europa: dal 2014 sulle coste italiane sbarcano almeno 100.000 persone all’anno, e nel 2016 si è toccata quota 185.000. Nel frattempo, tra l’estate del 2015 e marzo 2016, oltre 800.000 persone sono arrivate in Grecia dalla Turchia, mescolandosi con i circa 300.000 migranti che si sono messi in viaggio dai Balcani in direzione dell’Europa
centrale. Per comprendere questi fenomeni è necessario domandarsi: cosa spinge le persone a migrare, e verso dove? Come si governano i fenomeni migratori nell’era degli stati nazione? Questi gli interrogativi posti dalle lezioni di Matteo Villa.

Ha chiuso il ciclo la lezione della prof.ssa Silvia Salvatici, docente di storia contemporanea alla Statale di Milano, in cui il tema Profughi è stato affrontato da una prospettiva storica e di genere.

La presente ricerca,  La “crisi migratoria” in Europa e i grandi trend mondiali, di Matteo Villa, è stata finanziata dai corsisti iscritti al corso Profughi della  Winter schoolMilano 8-29 gennaio 2018.

Un sentito ringraziamento a: Cinzia Agnesini, Claudia Alemani, Patrizia Chiaramonte, Fabio Comini, Ausilia Greco, Carlo Gussoni, Margherita Mainini, Lea Miniutti, Luisa Pedretti, Daniela Zambrano.

È ora disponibile la versione PDF

https://drive.google.com/open?id=1k6R_8PkxmARJ_m7TBD1zmu3nCi-PUqGL
Comments