L'EUROPEISMO DALLE GUERRE DEL '900 ALLA SPERANZA DI DOMANI: MATERIALI DIDATTICI

Pubblichiamo i materiali didattici utilizzati dalla FIAP per proporre laboratori e percorsi didattici nelle scuole che mettano in luce l’esperienza e il pensiero europeista, nel suo opporsi ai totalitarismi del ’900.

L’idea di Europa, antica come il suo mito, trovò nella tragedia delle guerre europee la spinta per trasformarsi in progetto politico cogente. Il periodo 1914-1945, ormai definito dagli storici come “Seconda guerra dei Trent’anni”, fu travolto da un’instabilità istituzionale, sociale, politica e culturale che coinvolse l’intero continente, che produsse nazionalismi, muri, guerre, genocidi. In questo stesso contesto emerse lo straordinario sviluppo del pensiero europeista che si tradusse in progetti concreti in seno ai movimenti della Resistenza europea. Durante la seconda guerra mondiale l’Europa divenne una speranza e un programma inteso come antidoto al ripetersi delle sopraffazioni e dei lutti.

Traendo forza e contenuti da diversi pensieri ed esperienze che nei trent’anni precedenti avevano tentato di opporsi al nazionalismo imperante e trovando casa nei movimenti della Resistenza europea, negli anni ’40 l’idea d’Europa seppe trasformarsi nel progetto politico dell’Unità europea. Un’unificazione libera e democratica che si opponeva a quella traumatica e oppressiva dell’occupazione nazifascista. Nacque nel 1941 il Circolo di Kreisau che univa socialisti e cattolici, seguì dopo poco il Manifesto di Ventotene “per un’Europa libera e unita”, uscì nello stesso anno L’échelle humaine di Léon Blum, emerse in Francia il gruppo Le Combat, raccolto intorno a Henry Frénay, e l’anno successivo il programma Libérér et fédérer, ispirato da Silvio Trentin e in Germania il gruppo della “Rosa Bianca”.

Con questa dispensa ricca di approfondimenti tematici, documenti e gallerie biografiche la Fiap ha inteso evidenziare tutte queste esperienze e in generale le idee e le iniziative che seppero diffondere l’idea della solidarietà europea e del contrasto al nazionalismo come elemento divisivo e oppressivo per i popoli.

Il presente progetto è stato realizzato con il contributo del Ministero della Difesa.

https://drive.google.com/open?id=0B8bcCsEzG5UvcktieWpBOWstaGc
Comments